sabato 7 settembre 2013

Freud nelle canzoni

Le idee di Freud hanno perforato l'opinione pubblica come un grassino nel tonno Rio Mare già all'inizio del '900 e anche oggi il senso comune attribuisce alle teorie freudiane i più disparati significati. Può essere interessante ad esempio analizzare quanto emerge dai testi di alcune note canzoni non troppo nuove, ma nemmeno troppo vecchie, riguardo al buon Sigmund. 


Samuele Bersani in "Spaccacuore" canta "So chi sono io anche se non ho letto Freud" attribuendo allo stesso il merito (o la presunzione) di aver scritto opere che oggi possono guidarci verso la conoscenza di noi stessi. A me Bersani non dispiace, ma in questo caso ha leggermente travisato le teorie freudiane, essendo esse una serie di teorie e costrutti basati principalmente sul concetto di incoscio. Tra le altre cose, Freud sapeva che visto il carattere incoscio e tripartito della mente umana, difficilmente chiunque sarebbe riuscito a conoscere se stesso (ammesso che conoscere se stessi significhi qualcosa). 

L'esempio forse più brutale è probabilmente quello di Povia in "Luca era gay" che nel verso "c’era chi mi diceva "è naturale", io studiavo Freud, non la pensava uguale", come se Freud considerasse innaturale e sbagliata l'omosessualità. La dura accusa di omofobia è erronea, in quanto Freud non considerava gli omosessuali come devianti. Cercò e pensò di aver trovato le cause dell'omosessualità, ipotesi che ancora oggi sono in voga nell'ottica psicodinamica e psicoanalista. Sicuramente non considerava l'omosessualità come una malattia mentale e per l'epoca già questo sembrava scandaloso. 

Roberto Vecchioni cita Freud nella canzone "Voglio una donna": "mi basta che non legga Freud". Le donne che leggone Freud sono noiose? Sono isteriche? O forse, fanno troppe domande? In ogni caso, non credo ci sia nulla da temere da una donna che legge Freud. Anzi.

Anche Rino Gaetano in "Mio fratello è figlio unico" canta "perchè è convinto che anche chi non legge Freud puo' vivere cent'anni". Se Freud avesse conosciuto la formula dell'elisir di lunga vita di certo non l' avrebbe sbandierata in libri e trattati, ma lo avrebbe tenuto per sè... O forse no? Beh in ogni caso siamo di fronte ad un'altra erronea interpretazione. (Grazie a Giulia per il suggerimento)


Infine, forse l'unico esempio che risparima Freud da critiche o accuse: Jim Morrison dei "The Doors" nel testo di "The End" canta "Father i wanna kill you, mother i wanna fuck you". Forse l'unico dei tre che ci ha capito almeno qualcosa?

Ne conoscete altre?